Troppe salme emigranti da Spezia a Sestri Levante

(...) devono essere effettuate in altro luogo, e l’ospedale più vicino in possesso delle caratteristiche necessarie è proprio quello di Sestri Levante, cui le salme vengono indirizzate ormai da prassi consolidata. A costi non indifferenti: «Il trasferimento - sottolinea ancora il consigliere Pdl - avviene in ambulanza con i medici a bordo. L’intera operazione comporta esborsi elevati per la Asl 5. E allora - si domanda a questo punto Morgillo - come può la stessa Asl 5 spendere, ad esempio, 6 milioni di euro per l’acquisto di un macchinario per la Pet, servizio già garantito alla Spezia, se poi non dispone di qualche centinaio di migliaia di euro per evitare che, anche dopo la morte, gli spezzini debbano emigrare fuori provincia?». La conclusione dell’esponente del Pdl è lapidaria: «Come si possono chiedere deroghe per assumere medici e poi assistere a sprechi di questo genere? E questo è solo l’esempio più recente di cattiva gestione da parte della Asl 5». Di «estrema e irragionevole generosità dei finanziamenti regionali» parla anche Raffaella Della Bianca, anche lei consigliere regionale del Pdl della squadra di Matteo Rosso, a proposito dei bilanci dell’Arpal, con la concreta ipotesi «di ravvisare possibili danni erariali». Della Bianca, pertanto, «passa al setaccio» i bilanci dell’Agenzia per la protezione dell’ambiente ligure dal 2006 al 2009, e infine accusa: «Emergono evidenti e gravi illogicità, in particolare incredibili assegnazioni regionali effettuate senza alcun criterio, in tempi di vacche magre specie per il resto del sistema sanitario ligure. Burlando e Montaldo ne spieghino le ragioni, se ne sono capaci».