Troppi favoriti, premiazione al fotofinish

Grande incertezza soprattutto nella categoria del miglior film. Tra «Lettere da Iwo Jima» e «The Queen» potrebbe spuntarla l’inatteso «Little miss sunshine»

da Milano

Chi vincerà l'Oscar per il miglior film del 2006? A poche ore dalla cerimonia di consegna degli Oscar (stanotte in Italia) la categoria più prestigiosa della serata resta ancora la più incerta. Raramente si è vista una situazione così incerta. L’eliminazione di Dreamgirls ha lasciato un campo apertissimo dove la lotta tra i cinque film in lizza - The Departed, The Queen, Babel, Lettere da Iwo Jima, Little Miss Sunshine - potrebbe essere decisa da una manciata di voti. Con sette candidature, compresa una insolita doppietta nella categoria delle attrici non protagoniste (con la messicana Adriana Barraza e la giapponese Rinko Kikuchi), il drammatico Babel appare tra i più seri contendenti al titolo. Per Clint Eastwood il successo di Lettere da Iwo Jima è stato una sorpresa. Le previsioni consideravano favorito il primo dei due film girati sullo stesso tema dal regista - Flags of Our Fathers - ma la tiepida accoglienza della critica e del pubblico avevano causato l’uscita anticipata del secondo film sulla battaglia di Iwo Jima, previsto dal febbraio 2007, a dicembre per metterlo in gara per gli Oscar del 2006. La mossa è riuscita ma il fatto che il film sia in giapponese e la recente vittoria di Eastwood con A Million dollar baby zavorrano le speranze di successo.
La grande interpretazione di Helen Mirren in The Queen, nei panni della Regina Elisabetta rischia di oscurare i meriti del regista Stephen Frears e da questa situazione di incertezza potrebbe scaturire la vittoria a sorpresa di Little Miss Sunshine, film girato con pochi soldi e considerato troppo «leggero» per trionfare agli Oscar 2006.