Troppi grizzly assassini Allarme in Nord America

Gli orsi del Nord America sono protagonisti della cronaca, in questi giorni: una bimba uccisa nel Tennessee, un escursionista aggredito in Canada, un negozio d'alimentari razziato nell'Alberta, sempre in Canada. E, adesso, nell'Ohio, una donna è stata aggredita in casa propria da un grizzly di circa 220 chili scappato da un allevamento vicino dov'era cresciuto in cattività. È successo nella cittadina di Orwell. L'animale s'è intrufolato nel garage di un'abitazione, ha braccato una ragazzina di 15 anni che è scappata e ha azzannato la madre, Rachel Supplee, 36 anni. La donna è stata ricoverata all'ospedale di Youngstown: non è grave. Il plantigrado è stato abbattuto poco dopo. L'allevatore dell'orso, Mark Gutman, commerciante di pelli, s'apprestava a pulire la gabbia, quando l'orso, un esemplare di nove anni, è fuggito. Un'inchiesta è in corso per accertare eventuali responsabilità.