«Troppi i pullman nel centro»

In occasione dello sciopero di venerdì scorso il Campidoglio ha deciso di aprire il centro storico alla viabilità ordinaria, per cercare di lenire i notevoli disagi causati dalla congestione del traffico. «Questi sono solo provvedimenti tampone che non risolvono la drammatica situazione cui versa la viabilità di Roma», è la denuncia di Daniela Chiappetti, assessore alla Mobilità del II municipio, «quello che manca alla città è un serio piano che affronti il quotidiano problema del traffico». Un problema mai affrontato dalla attuale giunta Veltroni riguarda i pullman turistici che circolano liberamente tra le vie del centro. Veri e propri colossi a quattro ruote che intasano in modo drammatico il traffico, creano disagi agli automobilisti, stressano il già martoriato manto stradale e rappresentano un pericolo oggettivo per i motociclisti. «Se venisse impedito a questi bisonti di entrare per le piccole strade del centro la viabilità e il traffico ne trarrebbero senz’altro giovamento - prosegue Chiappetti -, serve un piano per razionalizzare il loro ingresso in città». Il sindaco Veltroni in collaborazione con i municipi, potrebbe organizzare dei parcheggi per questi pullman turistici fuori dalle congestionate strade del centro, utilizzando, ad esempio, le vaste aree di parcheggio ad oggi inutilizzate che servirono per il Giubileo (vedi viale della Moschea). Così facendo anche i turisti potrebbero godere di una città non invasa da questi mega pullman.