«Troppi incarichi esterni a Laziodisu»

«Incarichi esterni per un ammontare che supera i 150mila euro e l’avvio di procedure per affidare a soggetti esterni alcune delle posizioni dirigenziali vacanti in pianta organica, avvenute senza aver interessato le normali procedure di informazione sindacale».
È quanto scrivono in una nota in merito a Laziodisu, l’Agenzia regionale per il diritto agli studi universitari, i consiglieri regionali di Forza Italia Alfredo Pallone (che è il presidente del gruppo azzurro) ed Eugenio Leopardi, i quali hanno presentato un’interrogazione urgente indirizzata al presidente Piero Marrazzo e all’assessore all’Istruzione Silvia Costa. «La gestione di Lazioadisu - affermano i due rappresentanti di Forza Italia nell’assemblea legislativa della Pisana - è quanto meno discutibile. Il direttore generale dell’ente, l’avvocato Mazzella nominato nell’ottobre scorso, ha prodotto, in un momento difficile per le casse regionali, una serie di atti che meritano attenzione. Incarichi, consulenze e provvedimenti che non sembrano rispondere efficacemente ai più rigorosi criteri di trasparenza, oculatezza ed equilibrio». «Per questi motivi - concludono Pallone e Leopardi - chiediamo agli onorevoli Marrazzo e Costa di intervenire urgentemente presso la dirigenza di Laziodisu al fine di predisporre i necessari controlli del caso e, laddove necessario, ripristinare i corretti principi di imparzialità e buona amministrazione».