Troppi incidenti , i cittadini bloccano il traffico

Sono tornati sul luogo del delitto. Armati di striscioni e di un mazzo di fiori per chiedere più sicurezza nelle strade. Ieri verso le 11 il Comitato viale Abruzzi del coordinamento comitati milanesi, il comitato spontaneo Abruzzi Piccinni e ciclobby hanno fermato simbolicamente il traffico. Questo all’indomani della morte di una signora di 61 anni travolta da un camion in viale Umbria, e due giorni dopo la morte del ciclista romeno di 26 anni proprio in viale Abruzzi, all’angolo con via Farneti. I cittadini hanno paura sia ad attraversare la strada che a viaggiare sulle due ruote per l’eccesso di velocità con cui viaggiano le auto lungo il viale e le continue infrazioni degli automobilisti che percorrono la corsia riservata al filobus provocando incidenti, spesso mortali, come quello di giovedì sera. Le soluzioni? C’è chi chiede di separare la corsia preferenziale, che ora è divisa solo da una linea gialla sull’asfalto, chi chiede dissuasori della velocità, semafori e telecamere.