Troppi iPod invenduti: a Wall Street il titolo in ribasso di oltre il 5%

Venerdì nero per Apple a Wall Street. Il titolo della società californiana è arrivato a perdere fino al 5% a causa di una crescita delle scorte dell’iPod, in particolare dello Shuffle, il lettore MP3 più economico. All’origine del ribasso, anche l’accordo raggiunto per il pagamento di 50 dollari quale indennizzo per le pile difettose di circa due milioni di iPod venduti prima del maggio 2004. Appleinsider.com, un sito che tratta questioni relative ai prodotti del gruppo, ha scritto, citando fonti anonime, che Apple «ha un eccesso di scorte di molti modelli di iPod quando resta circa una mese dalla chiusura del suo terzo trimestre. Stando a fonti affidabili, decine di migliaia di iPod Shuffle giacciono nei canali di vendita questa settimana insieme a un buon numero di iPod photo». Secondo Gene Munster, analista di Piper Jaffray, la crescita delle scorte di iPod non sorprende, dal momento che la società non ha introdotto sul mercato nessun nuovo prodotto in questo trimestre e il magazzino ha risentito del rallentamento della domanda per questi gadget.