TROPPI SILENZI CHE FANNO RUMORE

Caro Direttore, rendo ancora una volta pubblicamente la mia gratitudine a Lei e tutta la Redazione del Giornale per aver dato voce a chi ha espresso solidarietà al professor Henriquet sulla richiesta di rinvio a giudizio per detenzione di sostanze stupefacenti.
Questa vicenda non è cosa da poco, non dal punto di vista giudiziario, ma da quello sociale di credibilità reso la giustizia e verso la Procura di Genova.
Non mi stancherò di lottare per difendere il professor Henriquet e quello che rappresenta e che ha rappresentato per la collettività, (...).