Troppi suicidi: il governo corre ai ripari

Il crescente tasso di suicidi preoccupa il governo giapponese, che ieri ha deciso di varare un piano per ridurli. Nel 2005 oltre 32.500 persone si sono tolte la vita nell’arcipelago, un record tra i Paesi industrializzati. Il problema è stato affrontato da una commissione presieduta dal «numero due» del governo Yasuhisa Shiozaki, che si è posta l’obiettivo di ridurre il numero dei suicidi del 20% in una decina di anni. La maggiore tendenza al suicidio è tra le persone di 50 anni, ma è in aumento tra i giovani.