Troppo esigui gli investimenti per le superiori Forza Italia chiede le dimissioni dell’assessore

E sulla scuola Forza Italia va all’attacco e chiede la testa dell’assessore provinciale Daniela Monteforte, cui sul piano amministrativo fanno riferimento gli istituti superiori.
Nei giorni scorsi il coordinatore regionale degli azzurri Francesco Giro e il capogruppo alla Provincia di Roma Pino Cangemi avevano denunciato il crollo di investimenti di Palazzo Valentini sull’edilizia scolastica, l’assenza di un piano territoriale e l’inerzia sul fronte sicurezza. «Gli investimenti destinati all’edilizia nei 4 anni di Gasbarra sono precipitati dai 109,55 milioni del 2003 ai 39,55 del 2007 - ha accusato Giro -. Un calo di 70 milioni. Gasbarra non è più interessato all’amministrazione locale». A Giro ha fatto eco Cangemi: «Da 4 anni non si costruisce a Roma una scuola superiore. Nei piani di zona non è previsto un solo istituto». Apriti cielo. La Monteforte ne ha fatto un caso personale: «In 4 anni l’amministrazione ha programmato investimenti nell’edilizia per 253 milioni. La scuola è una questione troppo importante per essere affrontata a colpi di slogan e battute come fa il coordinatore di Forza Italia».
Parole polemiche. Ma nella sostanza la Monteforte non andava oltre. «Forza Italia chiede le dimissioni dell’assessore» la dura replica di Giro: «È una richiesta già avanzata dal nostro capogruppo alla Provincia. La Monteforte è apparsa fin dall’esordio inadeguata al ruolo e questa sua fragilità emerge dalle risposte ai nostri rilievi. Gli investimenti sono crollati, e meglio non andrà nel prossimo biennio quando verranno investiti solo 28.15 milioni per il 2008 e 23.61 nel 2009». «Questi, cara assessore, sono fatti e numeri. Non le permetteremo di prendere in giro i romani, che hanno diritto a scuole moderne e non fatiscenti», conclude l’esponente di Fi.