Troppo esose le due attrici Stop a «Una mamma per amica»

La settima edizione, ancora inedita in Italia, sarà l’ultima

da Milano

Diciamo addio al buon caffè di Luke e ai manicaretti di Sookie, ma soprattutto all’atmosfera incantata che regna nella cittadina americana di Stars Hollow: Una mamma per amica chiude. I produttori The CW e Warner Bros. Television hanno infatti annunciato che la settima stagione della serie (ancora inedita in Italia) sarà l’ultima. La notizia è rimbalzata da un sito all’altro sconvolgendo milioni di fan in tutto il mondo. In Italia, Una mamma per amica ha avuto una parabola ascendente che ricorda quella del Dr. House: trasmesso da Italia 1 e partito un po’ in sordina, questo telefilm (creato nel 2000 da Amy Sherman-Palladino) ha conquistato addirittura la prima serata.
Le protagoniste della serie sono Lorelai e Rory Gilmore (da cui il titolo originale Gilmore Girls), una madre e una figlia legate da affetto e complicità. Del resto, la differenza d’età tra le due è quasi irrilevante: Lorelai è rimasta incinta quando aveva soli 16 anni. Il padre di Rory è talmente inaffidabile che la giovane ha preferito crescere sua figlia da sola a Stars Hollow, nel Connecticut, il paesino dove tutti vorremmo abitare. Le ragazze Gilmore dormono con la porta di casa aperta, quando passeggiano per strada incontrano sempre qualche amico con cui chiacchierare oppure assistono a divertenti battibecchi tra gli strampalati ma onesti concittadini. In una parola, fanno parte di una «comunità». Siamo lontani dai lussi e dagli intrighi di The O.C., che alla fine stancano il pubblico: Lorelai e Rory hanno una vita a tutti gli effetti «normale». Lorelai (Lauren Graham) ha iniziato a lavorare come cameriera e ora è proprietaria di una locanda insieme con l’amica Sookie, cuoca provetta. È innamorata di Luke (Scott Patterson), il proprietario della tavola calda di Stars Hollow, ma non riesce ad ammetterlo. Ha un forte istinto materno, ma si comporta come una ragazzina. Rory (Alexis Bledil) è forse più matura della madre e sogna di diventare una giornalista, il suo grande amore è Jess (Milo Ventimiglia), lo scapestrato nipote di Luke.
L’episodio finale della serie andrà in onda negli Stati Uniti il prossimo 15 maggio. All’origine di questa decisione non c’è il solito calo d’ascolti (Gilmore Girls va bene anche in America e ha vinto prestigiosi premi): pare, infatti, che i produttori non abbiano voluto accontentare le richieste economiche prima della creatrice della serie e poi delle due allegre protagoniste. Hanno chiuso il borsellino, ma assicurano un finale coi fiocchi. Tanto gli spettatori piangeranno lo stesso.