"Troppo occidentale" Marocchina aggredita da due connazionali

Una studentessa di 21 anni di Soresina (Cremona) è finita
all’ospedale con un trauma cranico e un polso slogato. Due donne l'avevano inseguita, spinta e fatta cadere, minacciandola perché "è un disonore verso la comunità"

Cremona - Aggredita al mercato da due donne connazionali che non gradivano il suo abbigliamento troppo "occidentale", una ragazza marocchina di 21 anni è finita all’ospedale con un trauma cranico e un polso slogato. L’aggressione è avvenuta lunedì mattina mentre la giovane stava passeggiando tra le bancarelle del mercato di Soresina, paese della provincia di Cremona dove la ragazza vive con la famiglia da 18 anni.

Studentessa di Lettere Moderne all’Università di Parma, Karima - questo il suo nome - è stata inseguita dalle due donne in bicicletta che dopo averla spinta e fatta cadere, l’hanno minacciata e insultata "Sei una prostituta, sei un disonore per la comunità. Devi coprirti se non lo farai te la faremo pagare". La giovane si è presentata ai carabinieri per denunciare l’accaduto: "Ora ho paura - ha spiegato - ma intendo continuare a fare la vita di sempre, uscire con gli amici e andare all’università senza bisogno di guardarmi alle spalle".