Troppo sesso e oscenità persino per Johnny Depp

THE LIBERTINE. Meglio molto meglio il sempre più bravo Johnny Depp del film, diretto da un esordiente. Qui interpreta lo scostumato conte di Rochester che nel XVII secolo ebbe una breve vita, ovviamente spericolata. Molte le scene maliziose, per non dire spinte, dove i convegni carnali si inseguono freneticamante, in carrozza come in alcova. Le oscenità, ripetute e a volte fastidiose, prevalgono sulla Storia, sia con la maiuscola, sia con la minuscola.