Troppo vento, il volo cambia destinazione

Il comandante chiede la precedenza per problemi di carburante

Claudio De Carli

È giallo su un atterraggio con richiesta di priorità all’aeroporto di Palermo per un volo Alitalia AZ 1721 con destinazione Catania decollato dall’aeroporto di Malpensa. Un forte vento trasversale ha creato problemi all’Airbus A321, a bordo si ballava, fra i 190 passeggeri e i nove membri dell’equipaggio c’era preoccupazione, il comandante ha pensato cautelativamente di rinunciare all’atterraggio a Catania chiedendo priorità alla torre di Palermo. Alle 12,10 mentre si trovava già in prossimità dello scalo di Catania, l’Airbus ha cambiato rotta ed è poi regolarmente atterrato alle 12,35 a Palermo, ma nell’aeroporto siciliano sono comunque scattate le procedure di allertamento con i mezzi di soccorso pronti a bordo pista per ogni eventualità.
Ma ha destato sconcerto la richiesta da parte del comandante sulla motivazione che lo ha indotto a chiedere la priorità: critico carburante.
In teoria l’aereo dovrebbe avere il carburante necessario per poter atterrare in alternativa sull’aeroporto più vicino alla destinazione ufficiale, oltre ad altri 30 minuti di volo in sicurezza.
Se ci fosse stata emergenza carburante, il comandante avrebbe chiesto un atterraggio di emergenza e non semplice priorità.
Alitalia ha escluso vi fossero problemi di carburante ma il presidente Enac, Vito Riggio, ha chiesto al Direttore generale Silvano Manera di chiarire le dinamiche. In una nota diffusa dall’Ente nazionale aviazione civile, il comandante ha confermato che condurrà gli opportuni approfondimenti.