«Trovò anche il tempo e la voglia di dedicarsi a Bogliasco»

Ho letto con piacere i vari articoli sul compianto Dott. Carlo Pastorino e vorrei aggiungere un particolare, forse minore, di cui nessuno ha fatto cenno e cioè che negli anni '70 ricoprì anche l'incarico di consigliere comunale di maggioranza nell'allora giunta Battini (DC-Indipendenti); le sinistre del tempo erano all'opposizione dopo una giunta di centro-sinistra (Sindaco DC e Vice Sindaco PSI) e di tanto in tanto facevano notare la scarsa presenza del Sen. Pastorino ai consigli comunali essendo lo stesso impegnato a Roma ma il contributo del Senatore fu importante in termini di indirizzo agli assessori effettivi in un periodo in cui già si parlava di progetto del fondovalle (ancora fermo come cantiere), del contratto con la Sampdoria per la concessione di un'area nella zona della ex discarica oggi sede di tanti impianti sportivi.
Poi il Sen. Pastorino non si ricandidò anche perché la DC locale divisa in tante correnti nel 1983 regalò la vittoria ad una coalizione di sinistra (PSI. Sindaco, PCI-Vice Sindaco- PSDI-Assessore anziano-PRI-Utile idiota) che vinse sia per demeriti della DC sia perché il MSI presentò una lista che non ebbe alcun risultato politico per la destra di allora ma fu l'ago della bilancia per far vincere quella che fino ad allora era l'opposizione che sapeva solo fare critiche alla giunta in carica ma poi quando governò...
Combinò ben poco in dieci anni e nel 1993 fu superata dalla prima giunta a guida Lega Nord che tra alterne vicende chiuse il suo ciclo nel 2006.