Trovata eroina con ketamina: cocktail letale

Un nuovo sequestro di cocaina purissima è stato effettuato l’altra sera dagli agenti del commissariato Città Studi. Ma questa volta insieme a un chilo di «neve», e un mezzo chilo hashish, sono stati trovati anche due grammi di eroina mischiata con ketanina, un potente allucinogeno.
La scoperta è stata fatta dagli agenti passati a controllare Graziano Tommaselli, 28 anni, condannato a otto mesi di detenzione domiciliare dopo essere stato trovato lo scorso maggio in possesso di 10 grammi di «fumo». Il giovane ha cercato di fermare gli agenti sulla soglia della sua abitazione di via Botticelli 11. Ma così facendo li ha solo insospettiti.
Appena entrati i poliziotti hanno subito sentito odore di hashish, poi hanno notato mozziconi di spinelli e traccia di polverina bianca. Alla fine è stato lo stesso Tommaselli a consegnare il chilo e mezzo di droga. La cocaina, nascosta in bastoni etnici multicolori, aveva una purezza superiore all’80 per cento, a riprova dei forti carichi arrivati ultimamente in città. Ma la vera sorpresa sono stati quei due grammi di eroina al 40 per cento, mischiata alla ketamina. Una sostanza che, in base alle dosi e al peso di chi l’assume, può avere effetti narcotici o allucinogeni, ed è usata per «migliorare» la prestazione della cocaina. Ma con effetti micidiali sulla salute: una ulteriore dimostrazione della polverizzazione del mercato degli stupefacenti che mette «tutto» in mano a «tutti».