Trovate le tigri del circo Fantasy

Sono state trovate ieri notte vicino Latina le tigri scomparse dal circo Fantasy. In un capannone gli uomini del Nipaf (Nucleo investigativo provinciale di polizia ambientale e forestale) hanno rintracciato due camion con a bordo, oltre ai dieci felini, due dromedari, un cammello e quattro cavalli. «Gli animali - spiega Monica Cirinnà, consigliere delegato per i diritti degli animali - si trovano ancora all’interno dei camion rintracciati nella proprietà privata di un circense. La stessa persona che in modo sorprendente avevamo trovato mercoledì mattina, al momento del sequestro, al Circo Fantasy e che si era qualificato come sindacalista dei lavoratori del circo. La nostra preoccupazione ora è il trasporto. Con la scorta della polizia stradale le tigri da Latina saranno trasferite presso il centro del Wwf di Semproniano in Toscana. Stiamo organizzando il trasferimento in maniera da non pregiudicare il parto di una tigre e le condizioni di salute di quella più anziana».
È stato lo stesso proprietario del circo, interrogato dagli agenti, coordinati dall’ufficio della Forestale per i reati contro gli animali, a indicare il luogo dove erano stati portati i due camion con a bordo gli animali.
«La vasta operazione condotta dal corpo forestale e dall’ufficio diritti degli animali del Comune, insieme agli operatori del Wwf e del Bioparco - dice il Wwf in una nota - ha svelato uno dei problemi legati a questo tipo di operazioni, ovvero la difficoltà di trovare, a valle di un sequestro, luoghi idonei a ospitare specie rare a rischio detenute illegalmente da circhi, o da privati. Questo vuol dire che operazioni di intelligence e di polizia tanto delicate rischiano di veder vanificato il proprio effetto per la mancanza di strutture idonee: un problema sollevato più volte dal Wwf che, con il suo ufficio “Traffic”, monitora a livello internazionale il commercio illegale di specie protette. La creazione e il potenziamento di centri specializzati per animali devono essere posti come una priorità nella lotta all’illegalità: anche il Bioparco e i centri gestiti dalle associazioni sono insufficienti al mantenimento corretto di così tanti esemplari sottratti al mercato illegale. Quello che serve oggi è un impegno concreto da parte delle istituzioni preposte. Il Wwf gestisce in Italia una quindicina tra centri di recupero animali e centri di primo soccorso, di cui 3 specializzati in animali esotici. Il Wwf gestisce un programma internazionale di salvaguardia della tigre per lo sviluppo di nuove aree protette, il controllo del bracconaggio, la creazione di corridoi di collegamento tra le diverse popolazioni di tigre, il coinvolgimento delle comunità locali, anche nella creazione di attività ecoturistiche, che dalla tigre devono trovare le speranze per il loro futuro».
In relazione al ritrovamento degli altri animali, il circo Lidia Togni, in questi giorni all’Ippodromo delle Capannelle, ci tiene a precisare che nessun Tir del circo Fantasy è stato rinvenuto presso il loro tendone. «A quanto ci risulta il Tir è stato trovato a Cinecittà», fanno sapere.