Trovato un teschio nel torrente: non è dei Donegani

Le ossa di un cranio sono state trovate, da un uomo che raccoglieva legna, nell’alveo di un torrente in secca in un bosco di Provaglio, vicino a Iseo (Brescia). Il primo pensiero è andato ad Aldo e Luisa Donegani, i coniugi uccisi tra il 30 e il 31 luglio scorso a Brescia. Invece, dalle prime ricostruzioni, gli inquirenti escludono che si tratti della testa di una delle vittime. ll 17 agosto, durante una battuta di ricerche nella zona del passo Vivione, al confine tra la provincia di Bergamo e quella di Brescia, i corpi fatti a pezzi dei Donegani furono trovati in 18 sacchetti di plastica, in una scarpata lungo la strada che porta al passo. Le teste dei coniugi e il tronco della donna, non sono però mai stati ritrovati,. Per il delitto fu arrestato il nipote.