Trovato un verbale di scrutinio in mezzo alla strada

Forza Italia ha denunciato il ritrovamento, sotto un’auto parcheggiata nell’emiciclo tra le torri B e C del Centro Direzionale di Napoli, di un verbale di scrutinio delle elezioni per la Camera dei deputati, circoscrizione Campania 1. Il documento - sostiene il partito del premier - avrebbe dovuto essere parte integrante delle operazioni di voto condotte nella sezione 628 del Comune di Napoli.
A trovare il verbale, subito consegnato agli agenti del commissariato della Polizia di Stato-Palazzo di Giustizia di Napoli, sono stati i deputati Luigi Cesaro e Paolo Russo, i quali si stavano recando negli uffici della Commissione elettorale della Corte di appello di Napoli. «Si tratta dell’ennesimo sconcertante tassello, che tinge di giallo il voto politico in Campania», ha affermato il coordinatore regionale, Nicola Cosentino. «Non vogliamo mettere sotto accusa nessuno - ha proseguito -. Ma si configura certamente singolare questo sparire e apparire di documenti, che lascerebbero presagire una regia occulta dietro il voto del 9 e 10 aprile. Non aggiungiamo nulla di più. Ma chiediamo alla magistratura di far chiarezza su un lungo e sospetto elenco di cose strane, all'apparenza incomprensibili, accadute in numerosi seggi di Campania 1 e Campania 2».