Il trucco è un affare da bambini Ecco i centri estetici under 14

Parrucchieri specializzati che allungano i capelli, manicure e
pedicure: nel mondo è boom dei saloni di bellezza per baby. Ora anche a Milano

Imitano le baby miss americane, star di concorsi e reality. Hanno acconciature da reginette in miniatura e make-up da veline. Negli Stati Uniti le selezioni per «Little miss America» e trasmissioni come «Little miss pefect» spopolano. Le protagoniste sono bambine con meno di dieci anni, che passano ore in sala trucco, posano per servizi fotografici, sfilano sui tacchi e sfoggiano sorrisi perfetti. Tanto che nel 2006 Jonathan Dayton ha raccontato in un film di successo, Little miss Sunshine, l'avventura di una bimba bionda e della sua famiglia all'inseguimento di un sogno: conquistare la corona di un concorso di bellezza. Ma anche in Italia le piccole top model crescono e non sono più costrette a mettersi di nascosto il rossetto della mamma o a indossare la gonna della sorella maggiore solo per gioco. La questione si fa seria, anzi diventa business. È nato a Milano il primo «kid's beauty», un centro benessere in tutto simile a quelli per adulti ma rigorosamente riservato agli under 14.

Le creme sugli scaffali stanno accanto alle caramelle gommose e i trattamenti profumano di cioccolato e zucchero. Le piccole clienti siedono sulle seggioline bianche con il camice personalizzato, i capelli appena cotonati e le mani pronte per la french manicure. Il centro benessere specializzato offre pedicure, acconciature, trucco, maschere, massaggi, spa, tatuaggi all'acqua, cioè che se ne vanno in pochi giorni. L'idea è nata per imitare i kid's beauty americani, ma soprattutto per soddisfare i desideri delle bambine, come spiega al sito Affaritaliani.it, una delle responsabili del nuovo centro milanese. Pare infatti che siano state proprio le piccole che accompagnano la mamma dall'estetista, annoiate per l'attesa, a pretendere dei trattamenti anche per sé. Così ora succede il contrario: mentre la bimba è in cabina, la mamma consiglia questa o quella sfumatura di ombretto, aspettando curiosa di vedere il risultato finale.

Neppure i prezzi sono troppo diversi da quelli dei centri benessere per adulti. Il make-up per feste e compleanni parte da 15 euro, il tatuaggio ad acqua costa 10 euro, il massaggio ai piedi più smalto 15 euro, la manicure con smalto e brillantini 12 euro, le pettinature, come trecce, code, chignon e ciocche brillanti, partono da 15 euro. C'è anche l'extention per i capelli con le ciocche colorate, costa 10 euro. E le bambine hanno sempre le idee molto chiare quando si siedono alla postazione trucco o passano alla pedicure ai petali di rosa e allo scrub alle mani. I preferiti dai maschietti, oltre alla pedicure per chi gioca a calcio, sono i massaggi. Alla mandorla, alla fragola, al cioccolato e allo zucchero a velo, durano venti minuti e costano 18 euro. L'offerta che invece fa impazzire le ragazzine è il percorso benessere, una specie di party per farsi belle in gruppo, tra una pulizia del viso e un massaggio ai capelli.

La cliente più piccola del kid's beauty milanese ha solo tre anni. Gli organizzatori però assicurano che non c'è alcun pericolo di creare tante Lolite. Più che futuri vanitosi troppo concentrati sull'aspetto fisico infatti i clienti dell'istituto di bellezza sarebbero bambini in cerca di un gioco nuovo ma innocente. Mentre le estetiste li fanno divertire e danno loro consigli. Le più esigenti sono le 12enni. Se infatti le più piccole scelgono il body painting, limitandosi a un fiorellino sulla guancia o a qualche brillantino intorno agli occhi per una festa tra amichette, le ragazzine sanno già usare mascara e eyeliner. È qui che le operatrici devono imporsi per valorizzare occhi e labbra, ma senza eccessi. Le bimbe stanno al gioco, amano imitare le adulte e sentirsi ammirate. Ma sono le mamme, giurano al kid's beauty, ad accompagnarle e a incoraggiarle per prime. Pagano la parcella e se ne vanno orgogliose delle loro miss in erba, degne di un provino in tv.