Truffò un milione a sessanta clienti Impiegato a giudizio

Truffa e falso: questi i reati per i quali il sostituto procuratore Paola Ortolan ha disposto ieri la citazione diretta a giudizio di Fabrizio P., un ex funzionario della Banca Cesare Ponti, ora dimessosi dall’incarico. Secondo quanto sarebbe emerso in due anni di indagini, Fabrizio P. avrebbe fatto firmare a una sessantina di clienti dell'istituto di credito moduli in bianco per investimenti da effettuare in Italia e all'estero, e grazie a queste deleghe si sarebbe impossessato di oltre un milione di euro. Il processo si svolgerà il 13 marzo prossimo davanti alla quinta sezione del tribunale penale. Nella causa diversi clienti danneggiati si costituiranno parte civile.