Truffa alle banche con i clochard: 8 in manette

Maxi truffa a Milano. Una volta resi presentabili i senzatetto venivano usati per truffare gli istituti di credito: gli facevano aprire un conto e così ottenevano un carnet di
assegni che utilizzavano per compiere delle
truffe. Otto persone in arresto

Milano - Reclutavano per pochi spiccioli alcuni clochard, li rendevano presentabili, li accompagnavano in banca, gli facevano aprire un conto e così ottenevano un carnet di assegni che utilizzavano (o rivendevano) per compiere delle truffe.

300 conti Un sistema collaudato ed efficace, tanto che la polizia ha fino ad ora individuato circa 300 conti correnti presso varie filiali di Milano e dell'hinterland, con un ammontare dei protesti che si aggira intorno ai 7 milioni di euro negli ultimi due anni. La banda di truffatori è stata sgominata questa mattina: gli agenti del commissariato Monforte-Vittoria di Milano hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 8 persone accusate di associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata e continuata in danno di istituti bancari. Una nona persona è attualmente ricercata. I poliziotti hanno eseguito anche 11 perquisizioni domiciliari in Lombardia e in altre regioni del Nord Italia e nel corso delle indagini sono state indagate a vario titolo circa 40 persone.