Truffata due volte nel giro di poche ore

Erano passate da poco le 12.30 ieri quando due balordi hanno raggirato un’anziana di 87 anni, Felicia M., residente in via Sarzana (zona piazzale Istria). A farsi aprire la porta per primo dalla donna è stato un falso dipendente dell’Amsa che sosteneva di dover eseguire un controllo sulle bollette dei rifiuti. Una scusa che ha distratto l’anziana e ha permesso al suo complice di entrare nell’abitazione, portar via alcuni oggetti e scappare, senza essere visto dall’anziana. Solo quando il finto dipendente ha lasciato l’abitazione, la donna si è resa conto che la casa era a soqquadro. Intanto, alla sua porta, ha suonato un finto poliziotto, in realtà il complice del falso dipendente Amsa. Con la scusa di dover fare dei controlli, il falso agente si è fatto mostrare dalla pensionata il posto in cui custodiva i gioielli e, mentre la distraeva, il falso dipendente Amsa le ha portato via gioielli e contanti.