Tsunami, guerre e eroi: per chi vuol sapere

Laura Rio

Sono la parte pregiata delle reti televisive. Il fiore all’occhiello che dà prestigio all’intera programmazione. E con cui ogni canale svolge l’importante ruolo di divulgazione del sapere scientifico, culturale e storico. Sono i documentari, cui la televisione satellitare Sky dedica ampio spazio. Ma che costituiscono anche il nerbo della programmazione di Raitre, rete che manda la storia in prima serata. E a cui danno relativo spazio anche Raiuno e Retequattro.
Dunque, durante le feste natalizie, quando lontani dall’ufficio si ha un po’ più di tempo da passare in casa, dopo una scorpacciata di film, è proprio il caso di dedicarsi a questi «bignami» di sapere. Un concentrato di immagini (a volte splendide), interviste, ricostruzioni, documenti, spiegazioni, che possono risultare una miniera di informazioni per lo spettatore. Alcuni meno curati, per la maggior parte realizzati con grande attenzione.
Per gli appassionati di storia, ci si può sintonizzare 24 ore su 24 su History Channel: qui è d’obbligo un’abbuffata di documentari sugli eventi di tutti i secoli. Altrettanto si può dire per gli interessati di scienza, culture e viaggi che sui canali Discovery, National Geographic, MarcoPolo possono trovare tutto ciò che vogliono. Tra i filmati storici andrà in onda il 23 dicembre «Fausto Coppi», realizzato dall’Istituto Luce: un ritratto del campione dalle belle immagini di repertorio. In occasione della ricorrenza dei 90 anni della nascita di Frank Sinatra (oltre a un ciclo di film) sarà trasmesso il 12 dicembre uno speciale su Sky cinema Classics che ripercorrerà le tappe fondamentali della vita del grande cantante, attraverso materiali d’archivio e un’intervista a Anthony Summers, autore di Sinatra. Ma la parte più importante della programmazione dei documentari Sky è dedicata alla tragedia dello Tsunami che l’anno scorso distrusse lo Sri Lanka. Speciale di due ore anche su un’altra tragedia: l’uragano Katrina (11 dicembre ore 21 su National Geographic).
Sulla Rai non abbandona i suoi spettatori Piero Angela. SuperQuark dedicherà tre puntate ai grandi condottieri: Carlo Magno, Gengis Khan e Napoleone Bonaparte. Anche Alessandro Cecchi Paone resta in video durante le feste con una spedizione nello spazio.
Su Raitre continua la programmazione consueta sulla storia: una prima serata sul «paese mancato» e gli appuntamenti di C’era una volta: sullo Tsunami (28 dicembre), sul Bangladesh (4 gennaio), sulla Cambogia (11 gennaio), sullo Sri Lanka (25 gennaio).