Tsunami in Indonesia: oltre 100 morti a Sumatra "Spazzati via 10 villaggi"

Dieci villaggi sono stati sommersi dall'onda provocata dal sisma di magnitudo 7,7 registrato ieri nal largo delle isole Mentawai. Le vittime sarebbero almeno 100, i dispersi oltre 500. Una neonata uccisa da eruzione vulcano. <strong><a href="/fotogallery/tsunami_sumatra/id=2506-foto=1-slideshow=0">Le immagini<br />
</a></strong>

Giacarta - È di almeno 108 morti e almeno 500 dispersi il bilancio dell’onda di tsunami abbattutasi ieri sera sulla parte meridionale dell’isola di Sumatra, nel sud-ovest dell’Indonesia, in seguito a un terremoto di magnitudo 7,7 verificatosi 78 chilometri al largo dalla costa. Lo riferiscono ufficiali impegnati nelle operazioni di soccorso. Non risultano italiani coinvolti, ha detto la Farnesina. Lo tsunami ha "spazzato almeno 10 villaggi" nella catena delle isole Mentawai, paradiso dei surfisti di tutto il mondo, colpendo in particolare il villaggio di Betu Monga, dove 160 sui 200 abitanti - è stato seriamente danneggiato. Risultano dispersi anche 8-10 surfisti australiani, la cui barca è irraggiungibile via radio. Sull’isola di South Pagai, l’acqua è penetrata fino a 600 metri dalla costa, raggiungendo i tetti delle case.

Morta una bebè E intanto c'è la prima vittima per l’eruzione del vulcano Merapi, sull’isola di Giava: è una neonata di tre mesi deceduta per problemi respiratori dovuti alla nube di cenere. Ci sono state anche una ventina di persone ricoverate per difficoltà respiratorie e cinque ustionati. 

Fuga sulle colline circostanti Secondo un testimone di un resort per surfisti sull’isola di North Pagai, anch'essa duramente colpita, onde alte fino a tre metri hanno distrutto la struttura, facendo cozzare le barche una contro l’altra fino al divampare delle fiamme. Un funzionario governativo locale, intervistato dall’emittente Metro Tv, ha spiegato che parte dei dispersi potrebbe aver cercato rifugio sulle colline circostanti. L’eruzione del vulcano Merapi, sull’isola indonesiana di Giava, è cominciata. Lo hanno annunciato i vulcanologi precisando che sono stati emessi a tre riprese nuvole e ceneri vulcaniche.

Nessun italiano coinvolto Non risultano italiani coinvolti nello tsunami. Lo rendono noto fonti della Farnesina, in seguito agli accertamenti svolti dall’Unità di Crisi che ha immediatamente attivato tutti i canali in contatto con l’ambasciata locale.