Tuffi Cagnotto-Marconi, prima doppietta europea dal trampolino

TorinoVero che non si tratta né di Mondiali né di Olimpiadi. Però gli Europei di tuffi in corso di svolgimento a Torino hanno regalato ieri all'Italia una giornata storica. Tania Cagnotto - che ha deciso all'ultimo di prendere parte alla gara per «allenarsi» in vista delle gare dal trampolino 3 metri (oggi) e del sincro (domani, in coppia con la Dallapè) - ha infatti vinto la medaglia d'oro e Maria Marconi quella d'argento nel trampolino 1 metro: mai un'azzurra era salita sul podio continentale della specialità e solo in un'occasione due atlete italiane avevano vinto la medaglia nella stessa prova: la Cagnotto d'oro e Valentina Marocchi di bronzo nella piattaforma, a Madrid 2004. Due, invece, le doppiette europee della squadra maschile, con protagonisti gli indimenticabili Klaus Dibiasi e Giorgio Cagnotto, quest'ultimo papà (torinese) di Tania e attuale ct della Nazionale. Per Tania Cagnotto - bronzo mondiale nel trampolino 3 metri a Montreal 2005 e Melbourne 2007 - si tratta della settima medaglia europea della carriera. Per la «sorella d'arte» Maria Marconi, invece, l'argento di ieri è la medaglia più prestigiosa della carriera dopo i bronzi nel sincro con la Cagnotto e nel trampolino 1 metro a Budapest 2006. A proposito dei Marconi, sempre ieri Nicola e Tommaso hanno vinto il bronzo nel sincro 3 metri: se non è record mandare tre fratelli a medaglia nella stessa giornata, poco ci manca. Quanto alla Cagnotto, ha dedicato l'oro «a nonna Elda, che vive ancora a Torino. Ha 86 anni e la vedo poco: la medaglia è tutta per lei. Non facendo più la piattaforma, mi serviva una gara per rompere il ghiaccio in vista dei 3 metri. Il pubblico mi ha dato una carica allucinante: poche volte ho visto così tanta gente affezionarsi ai tuffi». In effetti, pareva davvero di essere a una partita di calcio tanto è stato numeroso e partecipe il pubblico torinese. Oggi, come detto, la Cagnotto punta a ripetersi e ad arricchire un palmarès che diventa ogni anno più scintillante: quello di ieri è stato il terzo oro europeo, cui vanno aggiunti un argento e tre bronzi.«Tania è stata bravissima, ha fatto davvero una grandissima gara anche se il metro non è la sua specialità - è il parere della Marconi, la "cucciola" della famiglia dovendo ancora compiere 25 anni -. Io sono comunque contentissima: grazie ai miei fratelli è stato anche il Marconi day, cosa posso chiedere di più?».