Tui in evidenza a Francoforte

New York avvia la settimana in tono minore, e anche le trimestrali annunciate non sembrano smuovere l’apatia che regna sul mercato. Da queste ultime hanno tratto benefici modesti colossi come Microsoft, Intel e HP; sale ancora del 5% il colosso dei giocattoli Mattel, mentre nei bancari Wachovia arretra del 3%. Irregolari le blue chip del Nasdaq, con Dell che cresce del 2,8%, Sandisk del 3,8% e Finisar del 4,5%; in calo Brocade (meno 1,3%) ed eBay (meno 1,2%). Piccoli passi negli indici azionari anche in Europa, nel cui ambito tuttavia si sono verificati significativi movimenti nelle quotazioni. A Londra salgono di quasi il 2% i titoli Lloyd’s Tsb, nel mirino di gruppi assicurativi francesi e svizzeri, ma richieste Itv (più 1,4%), favorite da un giudizio positivo di Morgan Stanley. A Francoforte (più 6,5%) buono il debutto di Verbio (biocarburante) e in fermento il gruppo turistico Tui (più 2%), in vista di nuovi assetti azionari.