Tulipani boys sugli scudi

Annaluisa Conti

In cinque giornate di gara i migliori golfisti under 18 d’Europa si sono battuti a Monticello nel 26° Campionato europeo Boys. L’esito finale è stato condizionato da un furioso temporale che si è abbattuto sul campo, mentre si disputavano gli incontri decisivi, che sono stati sospesi. L’applicazione del regolamento ha però premiato quelli che meritavano il successo. Nella finale per il primo posto l’Olanda stava superando la Norvegia per 2-0 ed i «tulipani» sono stati dichiarati campioni perché avevano già preceduto i norvegesi nelle 36 buche preliminari medal di qualificazione. L’Italia era impegnata nello scontro per il terzo posto contro la Svezia, ma anche gli azzurri stavano soccombendo per 2-0. La medaglia di bronzo è stata così conquistata dagli svedesi che avevano concluso le qualificazioni al primo posto. I nostri ragazzi si sono battuti dignitosamente, incominciando molto bene nelle 36 buche medal ma, come ha dichiarato il capitano Lorenzo Silva, nei match play hanno sprecato troppi colpi, dimostrandosi spesso tesi e con poca grinta. Di gran lunga il migliore è stato il romano Andrea Pavan. I risultati azzurri nei match play: 4-3 contro la Scozia nei quarti di finale e 1-6 contro l’Olanda in semifinale. Conclusione pirotecnica con gli olandesi a tuffo a torso nudo nel laghetto davanti alla club house per festeggiare il successo. I golfisti più giovani si sono battuti a Rapallo per la conquista del tricolore nel Campionato Pulcini. Hanno vinto Luca Gobbi di Carimate e la sempre più incisiva Chiara Brizzolari, stella nascente proprio a Rapallo. Sul percorso di Albarella iniziano oggi i campionati nazionali Cadetti/Cadette. Favorito d’obbligo Andrea Pavan, reduce dall’ottima prestazione nei Campionati Boys. Tra le ragazze favorita Marianna Causin contro avversarie agguerrite come la Molinaro e la Brizzolari, fresca campionessa Pulcini.
Al Gardagolf, infine, si disputa da domani a sabato il Texbond Open Challenge Tour con un montepremi di 115mila euro. Vi prendono parte quasi tutti i migliori giocatori del circuito e fra gli italiani anche Costantino Rocca, Baruffaldi, Scarpa, Molteni.