Turbativa d’asta: prosciolti i carabinieri

I 10 ufficiali e i due sottufficiali dei carabinieri, che dal 2003 erano indagati per turbativa d’asta e falso in atto pubblico nell’ambito degli approvvigionamenti alla caserma della scuola Allievi marescialli e brigadieri dei carabinieri Salvo D’Acquisto di Velletri, sono stati prosciolti con formula piena. A dichiarare il loro proscioglimento, perché il fatto non sussiste, è stato il giudice dell’udienza preliminare del tribunale di Velletri. Soddisfatti dell’esito del procedimento i 12 carabinieri, che hanno comunque manifestato amarezza per aver dovuto aspettare oltre due anni e mezzo per vedersi riconosciuta la propria innocenza.