Turchia, due terroristi bloccati su un taxi

Ankara - Un uomo ed una donna che preparavano un attentato terroristico con 11.3 chili di esplosivo A-4 sono stati arrestati ieri nella citta meridionale mediterranea di Adana. Lo ha reso noto l’agenzia turca Anadolu precisando che i due sono stati fermati in un taxi. La donna aveva in una borsa anche due bombe a mano e 12 detonatori. Ieri ad Ankara un attentato compiuto da un kamikaze suicida che aveva con sè esplosivi dello stesso tipo A-4 ha provocato sei morti e circa 100 feriti. L’esplosivo militare A-4, che proviene dall’Iraq, viene ritenuto un indizio del coinvolgimento dell’organizzazione separatista armata curda Pkk, considerata dall’Unione europea, dagli Usa e dalla Turchia, un’organizzazione terroristica.