Turchia, Gul presidente E' il primo islamico

Al terzo turno, il ministro degli Esteri turco Abdullah Gul è stato eletto presidente della Turchia. Il leader del partito islamico moderato Akp, partito per la Giustizia e lo sviluppo, è stato votato solo dal suo gruppo, raggiungendo 339 voti su 550 totali

Ankara - Il parlamento turco ha eletto oggi il ministro degli Esteri Abdullah Gul come primo prossimo presidente. Lo ha riferito Nurettin Canikli, capo dei deputati del partito di Giustizia e Sviluppo. Gul è stato eletto capo di stato al terzo scrutinio, con 339 voti (su 550 deputati). La vittoria di Gul è stata raggiunta solo con i voti del suo partito, l'Akp, al governo dal 2002.

Assenti e presenti alle votazioni Il Chp (Partito repubblicano del popolo) non si è presentato in aula per la votazione. Mentre erano presenti i deputati curdi del Dtp (Partito per la società democratica), che però non hanno votato il candidato del partito islamico moderato Akp, partito per la Giustizia e lo sviluppo. Erano presenti anche il Partito nazionalista (Mhp) e il Dsp (Partito democratico di sinistra). Entrambi i gruppi parlamentari concorrevano con i propri candidati, rispettivamente Sabahattin Cakmakoglu e Yayfun Icli.