La Turchia prepara embargo anti-francese

Parigi. Ankara minaccia ritorsioni economiche contro la Francia mentre il parlamentare verde Daniel Cohn-Bendit chiede da Bruxelles di «usare la ragione» e di ritirare il progetto di legge per incoraggiare «gli sforzi di quelli che in Turchia vogliono promuovere la democrazia». Ma la comunità armena in Francia - 500.000 persone, un peso non trascurabile in vista delle elezioni presidenziali del 2007 - domanda di andare avanti. L'Assemblea francese deciderà oggi comunque di proseguire - a meno di colpi di scena dell'ultimo momento - e di approvare la proposta di legge del gruppo socialista che prevede di punire chi nega il genocidio armeno del 1915-1917 con un anno di prigione e 450mila euro di multa. Oggi davanti al Parlamento manifesteranno armeni e turchi e si temono incidenti.