Turchia Sangue sul voto sei morti negli scontri

Gravi scontri sono avvenuti ieri tra sostenitori di opposti partiti politici in sette località della Turchia a margine delle elezioni amministrative. Il bilancio è di almeno sei morti ed oltre 50 feriti. Nelle amministrative del 2004 le vittime erano state otto e i feriti più di un centinaio. Quanto ai primi dati ufficiali sul risultato della consultazione sembra profilarsi una vittoria dell’Akp. Il partito di radici islamiche Giustizia e Sviluppo, che è al governo, avrebbe però un vantaggio di proporzioni almeno per ora inferiori alle aspettative della vigilia. L’Akp avrebbe il 41,5% delle preferenze, il Partito Repubblicano del Popolo (Chp, laico e socialdemocratico, attualmente all’opposizione) il 15,1% e il Partito Movimento Nazionalista (Mhp) il 13,7%.