Turchia Strage alle nozze: 44 morti per faida familiare

Vendetta, rappresaglia e ancora vendetta. È questo il perverso meccanismo che ha innescato la strage dell’altro ieri sera in un villaggio del sud-est della Turchia in cui sono state massacrate a sangue freddo 44 persone, tra cui 16 donne (tre incinte) e sei bambini. Di certo sembra solo che non sia stato un attacco terroristico curdo ma soltanto la feroce conclusione di una faida che durava da anni tra i membri di due famiglie locali. Otto uomini ritenuti coinvolti nella carneficina sono stati arrestati. La strage è stata compiuta nel villaggio di Bilge, in tutto 32 case con 300 abitanti a 40 chilometri dalla città di Mardin.