Per il Turismo l’albergatore a una stella

(...) dell’Agenzia verrannno concertati con l’assessorato», non si sbilancia sulla campagna di marketing Liguriaterradamare ideata da Detti e criticata da tutta la Liguria che conta nel settore, promette che alla Bit di Milano tutti avranno la massima visibilità possibile ma senza spingersi a criticare la gestione dell’anno scorso. Quanto al da farsi, tutto dipenderà dal come lo farà, ovvio. per dire, la qualità degli alberghi. Lui ne ha uno in quel di Finale, a una stella, e così risponde ohibò non è vero se gli fai notare che il rapporto qualità-prezzo degli alberghi in Liguria lascia alquanto a desiderare. Poi però se la cava aggiungendo che trattasi di porblema complesso, e insomma vedremo. Cosa promuovere e come e dove? Lo ripete alla nausea: va bene vendere il prodotto Liguria nel suo complesso, ma è determinante ricordare le specificità di ogni posto. Fra i progetti, quello, sospirato, di trasformare il sito Internet dell’Aptl in un sito turistico vero, dove ci si possano organizzare le vacanze. I suoi colleghi albergatori lo aspettano al varco.