Turismo, Plinio: «La sinistra si fa bella con le mie fatiche»

Dice Claudio Burlando il presidente della Regione che non ci saranno stravolgimenti, ma che alcuni aggiustamenti verranno fatti. Ribatte Gianni Plinio l’ex vicepresidente che trattasi delle stesse migliorie già proposte dalla giunta precedente, e che si rallegra che il nuovo governo di centrosinistra agisca nel segno della continuità. È scontro sul turismo. Ieri Burlando e l’assessore Margherita Bozzano hanno convocato gli Stati Generali del settore, per analizzare i dati pesantemente negativi della passata stagione estiva e proporre vie d’uscita, «Ebbene sono lieto di constatare che Burlando intende proseguire nelle politiche innovative avviate dal centrodestra, giudicandole evidentemente valide» ironizza Plinio al termine.
Tanto per cominciare l’impianto della legge: la nuova giunta lo manterrà e, di più, darà piena attuazione a quei Sistemi Turistici Locali che tanto la sinistra criticò in fase di approvazione. «Saranno i collettori delle istanze territoriali in materia» spiegato l’assessore Bozzano. «Prendo atto con soddisfazione quelle società miste pubblico-privato abilitate a presentare progetti non verranno eliminate» gongola Plinio. Che poi attacca: «facile farsi belli con la fatica altrui».
Ha da dire su tutto, l’attuale capogruppo di An in Regione. La direzione dell’Agenzia regionale di promozione per esempio. Dice Burlando che serve gente fresca, magari un manager donna, perché «le donne sono migliori di noi da questo punto di vista». Gli ricorda Plinio che «se si potrà porre una manager magari donna alla direzione dell’Aptl lo si deve a chi ha, nel ciclo scorso, modificato la legge preesistente, che limitava la scelta esclusivamente a burocrati di apparato». E poi Slow Fish. L’enogastronomia sarà la punta di diamante del turismo ligure e per questo la giunta Burlando ha stanziato 400mila euro a favore del salone del pesce che si svolgerà a novembre, cui potrebbe collegarsi la nascita in Liguria di un salone del gusto biennale, parallelo a quello che si svolge a Palazzo Carpano a Torino. «Mi fa piacere che si intenda proseguire con il salone ideato e portato a Genova, con successo, grazie all’azione congiunta del ministero dell’Agricoltura Alemanno e della giunta Biasotti» replica Plinio.
Nei programmi di Burlando c’è poi un nuovo portale telematico che uniformi l’immagine della promozione turistica. E qui arriva l’ultimo affondo di Plinio: «Faccio presente che la Regione Liguria ne ha già uno, universalmente considerato tra i più moderni e completi d'Italia». Il capogruppo di An non manca di ricordare che «se la Giornata del Turismo invece che a settembre fosse stata convocata a maggio, si sarebbe potuto mitigare qualcuno degli effetti pesantemente negativi della stagione appena conclusa».