Turismo sessuale, condannato a 14 anni

L’uomo era imputato di aver abusato di bimbe in Thailandia

C'è la prima condanna per turismo sessuale in Italia da quando è entrata in vigore la nuova legge.
Giorgio Sampec, 56 anni, è stato condannato a 14 anni di reclusione (uno in più rispetto alla richiesta del Pm Gianluca Prisco) per rapporti sessuali con minori di 18 anni, induzione alla prostituzione minorile e detenzione di materiale pornografico. Sampec, in carcere dal 2005, quando fu arrestato sulla base di intercettazioni ambientali, era solito avere rapporti sessuali con bambine di 10 anni in Thailandia. Sampec è stato condannato a 65mila euro di multa mentre il Pm aveva chiesto una sanzione di 200mila euro. Il pm Gianluca Prisco aveva chiesto per lui la pena di 13 anni, ritenuta però troppo lieve dal collegio giudicante, composto da tre donne.
Stampec fu anche protagonista di un filmato trasmesso dal programma televisivo Le Iene, durante il quale venne smascherata la sua assidua attività di turista sessuale. Giorgio Sampec, incensurato, è stato arrestato nel settembre 2005 mentre si stava recando all'aeroporto di Malpensa per tornare in Thailandia dove, secondo gli inquirenti, era in procinto di organizzare una sorta di agenzia di turismo sessuale. Da allora è detenuto in attesa della sentenza. L'uomo si è sempre difeso, negando di aver violentato bambini.