Un turista e una donna annegati, un uomo soccorso un sub ricoverato nella camera iperbarica del San Martino

Giornata tragica ieri nel mare della Liguria. A Quinto un uomo di 58 anni è morto annegato a causa di un malore e il soccorritore che lo ha portato a riva è stato sottoposto a cure mediche. A Bordighera è stato trovato in mare il corpo di una donna morta e un sub, dopo un’immersione finita male, è stato trasferito nella camera iperbarica all’ospedale San Martino di genova. L’uomo annegato si chiamava Riccardo Ambrosini, aveva 58 anni e abitava a Fara Olivana, in provincia di Bergamo. È stato colto da malore nel pomeriggio di ieri mentre faceva un bagno davanti alla spiaggia di Genova Quinto. Un secondo bagnante che si era tuffato per soccorrere il turista si è trovato in difficoltà ed è stato recuperato da una motovedetta della Capitaneria di Porto di Genova che lo ha portato a riva sfinito. Il soccorritore si chiama Agostino Massa ha 42 anni ed è stato sottoposto a un controllo medico una volta a terra, ma non ha poi avuto bisogno di assistenza. Massa, secondo quanto ricostruito dalla Capitaneria, ha visto il turista bergamasco annaspare ad alcuni metri dalla riva e ha cercato di soccorrerlo ma la corrente e la risacca provocata dal mare mosso gli hanno tolto le forze. Il turista bergamasco è stato messo a bordo di un elicottero dei vigili del Fuoco e portato d’urgenza in ospedale. Nonostante le cure è morto al pronto soccorso. Il corpo di una donna annegata è stato trovato ieri mattina nelle vicinanze del porto di Bordighera, in provincia di Imperia. Ad avvistarlo un peschereccio che ha dato l’allarme alla Guardia costiera. Una motovedetta della Capitaneria ha preso a bordo la salma e l’ha portata fino al porto Vecchio di Sanremo dove è stata sottoposta ad una prima ispezione che avrebbe confermato il decesso per annegamento. Nel pomeriggio la donna è stata identificata come Marina Naso, una 61enne di Bordighera, scomparsa da casa in mattinata, che da tempo soffriva di crisi depressive. Infine, sempre ieri, un istruttore sub di Bordighera, Cristian Giraudo, 32 anni, è stato ricoverato nella camera iperbarica dell’ospedale San Martino di Genova per un malessere accusato dopo un’immersione. Secondo quanto si è appreso, sembra che il sommozzatore abbia effettuato l’immersione in modo regolare, ma abbia avuto problemi di decompressione in emersione.