Turisti presi d’assalto dai baby borseggiatori

Il connubio turisti-rom è una delle costanti della microcriminalità di stampo nomade. Sempre più spesso, con il graduale incremento della popolazione rom in Italia causata dall’entrata nelle Ue della Romania, i turisti che vengono a visitare il nostro Paese sono bersaglio di scippi e borseggi. Una delle città dove la problematica è più sentita è Firenze, dove da sempre gli esercenti convivono con nugoli di baby-scippatori che, svicolando tra i tavolini all’aperto e gli espositori di cartoline, alleggeriscono i turisti. Qui, per la prima volta, dietro le insistenze e denuncie dei cittadini esasperati, l’amministrazione comunale ha adottato, nel settembre scorso, un’ordinanza anti-lavavetri.