Tursi, 10,7 milioni per riqualificare Genova

Nonostante la situazione di bilancio ben poco rosea, ieri mattina il Comune ha presentato un nuovo piano di manutenzione straordinaria da 10,7 milioni di euro.
Gli interventi L'assessore alle Manutenzioni Pasquale Ottonello e il sindaco Marta Vincenzi, constatate le numerose situazioni di degrado cittadino, hanno deciso pertanto di stanziare un investimento importante in tempo di crisi, che va ad aggiungersi ai 20 milioni investiti, sempre per le manutenzioni, nel 2010. Nella cifra sono inclusi anche 1,25 milioni di euro per la manutenzione degli impianti sportivi (che non vedevano un euro da anni) e 400 mila euro, di anticipo sui fondi regionali per l'alluvione di ottobre, per riaprire entro settembre la piscina di Lago Figoi a Borzoli, rimasta inagibile da mesi con danni per 1,5 milioni di euro. Spacchettando la cifra dei 10,7 milioni, le altre voci sono: 1,8 milioni per la riqualificazione di strade e muri (soprattutto quelli danneggiati dalle frane di quest'inverno); 4,5 milioni per i marciapiedi e le carreggiate; 1,7 milioni per la sopraelevata; 1 milione per la rimozione dei graffiti dai muri. «La città ha ancora bisogno di interventi straordinari di grande manutenzione prima di poter intraprendere un piano ordinario - commenta Marta Vincenzi -. L'investimento sugli impianti sportivi è una necessaria inversione di tendenza, soprattutto in riferimento alla piscina di Lago Figoi che rappresenta un impianto troppo importante per la città è che deve essere pronto per l'inizio della nuova stagione a settembre".
Fincantieri Ieri mattina la Giunta ha affrontato anche il «nodo » Fincantieri di Sestri Ponente, alla vigilia dell'incontro di questo pomeriggio con l'azienda, l'Autorità Portuale, Regione e Provincia. «Genova si deve stringere attorno al suo patrimonio industriale perché non può prescinderne - afferma il sindaco -. Non bisogna perdere tempo e firmare subito l'accordo per Sestri Ponente in modo da utilizzare i soldi messi a disposizione dal Governo per la piattaforma a mare. Poi si deciderà sulle dimensioni da destinare alla costruzione navale o alle riparazioni». Sulla stessa lunghezza d'onda l'assessore alle Politiche del Lavoro, Mario Margini: «I vertici dell'azienda chiedono come verrà utilizzata la piattaforma, che però sarà di proprietà dell'Autorità portuale, quindi starà a loro decidere. Ora però serve firmare un accordo di programma che dica che quello spazio di mare va riempito per attività industriali».
Onorificenze A Marta Vincenzi sono state consegnate due onorificenze, una da parte della fondazione Harvey Milk e l'altra dal sindaco di San Francisco, Ed Lee, entrambe come riconoscenza per «Genova città dei diritti».