Tursi lascia i disabili fuori dal convegno

Al convegno sui disabili, i disabili non hanno libero accesso. Curioso ma vero quanto accaduto ieri pomeriggio a palazzo Tursi dove la lista Biasotti ha organizzato un convegno dal titolo «Sport e disabilità» per dibattere proprio sulle barriere invalicabili sia dal punto di vista architettonico che sociale che dividono i disabili dal resto del mondo. Peccato che una ventina di persone in carrozzina che volevano intervenire all’incontro non abbiano potuto avere libero accesso alla struttura del Comune. Motivo: l’ascensore dedicato ai portatori di handicap fuori uso.
Inutili i tentativi da parte degli organizzatori di risolvere il disguido chiamando gli uffici tecnici di Tursi per il pronto intervento. Così i disabili hanno dovuto far ritorno a casa senza poter assistere al convegno, a cui hanno partecipato 200 persone. L’unico che è riuscito a partecipare è stato Vittorio Podestà, medaglia d’argento alla Paralimpiadi di Pechino: «Sono salito perché la mia carrozzina è più stretta di altre e sono entrato nell’altro ascensore». Amareggiato per quanto accaduto il consigliere comunale degli arancioni Franco De Benedictis promotore dell’evento, insieme al consigliere regionale Gianni Macchiavello: «Avevamo già notato qualche giorno fa la disfunzione dell’ascensore - ricorda De Benedictis- e fatto la segnalazione a chi di dovere. Mi chiedo come l’amministrazione dia il benestare ad iniziative pubbliche di questo tipo senza rendersi conto di certe cose».