È a Tursi non tornano più i conti su quanti bagnanti sono stati male

Soltanto martedì scorso, dunque due giorni fa, nel comunicato ufficiale del Comune di Genova si leggeva: «Finora, in questi giorni e fino alle 17 di oggi, al Comune e alla Asl 3 di Genova dove agisce l’unità operativa per l’igiene e la sanità pubblica in costante contatto con tutti i pronto soccorso della città, risulta che si siano avuti solo 6 casi di cittadini che hanno accusato disturbi messi in relazione con bagni di mare. Di questi solo due sono stati giudicati dai sanitari casi potenzialmente riferibili all’azione dell’alga». Diverso il contenuto del comunicato di ieri.
«Fino al primo agosto (martedì, n.d.r.) nei nosocomi della città sono stati registrati - secondo i responsabili della Asl 3, 14 casi di cittadini che hanno chiesto controlli dopo bagni di mare. In una decina di casi si è ritenuto possibile un collegamento con l’azione dell’Ostreopsis Ovata». Allora sono sei o 14? Al Comune i conti non tornano.