Tursi spende 370mila euro per i sottopassi Ma si arrende a pensare Sestri Ponente sott’acqua

Diciassette sottopassi, 14 veicolari e 3 pedonali che saranno messi in sicurezza entro la fine dell’anno da Aster con 370mila euro di lavori. Ma mica si tratta di un nuovo sistema per tutelare i cittadini, con telecamere o altri mezzi di sorveglianza. Macché, la sicurezza di cui parlano gli assessori alla Città Sicura e alle Manutenzioni, Francesco Scidone e Pasquale Ottonello riguarda l’acqua. Sì, proprio così. Gli allagamenti. Ed ecco quindi che per evitare che le gallerie siano sommerse dalla pioggia, il Comune ha pensato di dotare i tunnel di un impianto di chiusure di cancelli automatiche con tanto di sistema di allertamento. L’elenco dei luoghi interessati dalle nuove opere: Corso Sardegna-via Torino, via Archimede-via Tolemaide, via Canevari-Piazza delle Americhe, Piazza Caricamento-via Turati, via Perlasca accesso Ponte Polcevera, via Ronchi, via Pacoret, via Piacenza-via Bobbio, Lungobisagno Istria, via Perlasca, via Brin-via Ariosto, via Bruzzo, via Milano-via di Francia, via Opisso, via XX Settembre-via Fiume-via Cadorna, piazza Montano e piazza Porticciolo-giardini Peragallo. Il meccanismo funzionerà sia per i tratti in cui transitano le macchine alle quali verrà interdetto l’accesso, sia per i tunnel pedonali.
Allarme sonoro e chiusura dei cancelli, invece, nei sottopassi di via XX Settembre (zona Brignole), piazza Montano (Sampierdarena) e piazza Porticciolo (Pegli) che scatteranno in caso di «allerta meteo 2». Infine, un pensiero anche per Sestri Ponete. In caso di allerta meteo comunicato dalla Protezione Civile, saranno immediatamente a disposizione fino a due pompe idrovore e un numero congruo di mezzi e uomini di Aster e Amiu, oltre ad alcune pattuglie della polizia municipale, spiega Scidone. Ma pensare a come evitare l’esondazione dei fiumi, no?