Tursi, Vassallo presidente del consiglio

Il Presidente del consiglio comunale? Non sarà Gianfranco Tiezzi, né Paolo Veardo, né Paolo Striano, da ieri assessori nel pieno dello loro funzioni. E neppure Giorgio Guerello sebbene il suo nome fosse uno dei più accreditati nelle ultime settimane per ricoprire tale incarico. La presidenza dell’assemblea spetterà, invece, al consigliere più votato che non è stato nominato assessore nella nuova squadra capeggiata da Marta Vincenzi. Quindi: Gianni Vassallo con le sue 1.518 preferenze, dietro a Gianfranco Tiezzi e Paolo Striano, il prossimo 25 giugno presiederà il primo consiglio comunale.
La conferma è arrivata ieri a margine della prima riunione formale della nuova giunta nella quale la sindaco (testuale!) ha conferito le deleghe ai suoi assessori, aggiungendo che il presidente dell’assemblea comunale «sarà quello più anziano cioè il più votato». L'identikit corrisponde perfettamente all'ex presidente di Ami, democristiano e tifoso blucerchiato doc, Giovanni Vassallo. Nel primo giorno di scuola Marta Vincenzi ha snocciolato tutte le migliori intenzioni della sua squadra impegnandosi a «valorizzare il consiglio comunale nel quale la presenza della giunta sarà costante e non passiva». Insomma: per i 14 assessori freschi di nomina «vietato sbracare». Perché - aggiunge la Vincenzi - «è nostro compito rendere visibile l'autorevolezza che le istituzioni devono rappresentare davanti ai cittadini».