Tuscolano Vandali alla Rodari Inagibili due piani della scuola

Ignoti sono penetrati la notte tra martedì e ieri all’interno della complesso scolastico Gianni Rodari in via Norcia, al Tuscolano, mettendo a soqquadro la mensa della scuola elementare del plesso e prelevando del cibo. I «visitatori» hanno anche dato fuoco a un’aula, la numero 11: il rogo doloso, secondo i primi rilevamenti dei carabinieri Roma Tuscolana e dei vigili del fuoco intervenuti per spegnere le fiamme, ha danneggiato gli arredi e il soffitto. Il primo e secondo piano della scuola sono stati dichiarati inagibili.
Il presidente della commissione scuola del Comune di Roma Antonio Gazzellone a proposito degli atti vandalici della notte scorsa chiederà «pene alternative per gli autori di questo atto, magari pensando di far ripristinare proprio a loro la normalità all’interno delle aule della Gianni Rodari, in modo che possano comprendere il reale ruolo educativo e correttivo del lavoro. In futuro, ci penseranno due volte prima di compiere ancora atti del genere». «Dopo il raid vandalico che ha causato l’inagibilità di due piani della scuola elementare «Gianni Rodari» - aggiunge Gazzellone - mi auguro che al più presto gli inquirenti possano risalire all’identità dei responsabili di un gesto esecrabile che crea difficoltà agli alunni e alle famiglie della scuola di via Norcia. Non si tratta, infatti, solo di una bravata. Chi dà fuoco a una scuola commette un vero e proprio reato».