Tutela del patrimonio e passaggio generazionale Professionisti a confronto

Professionisti a convegno per analizzare le modalità di tutela del patrimonio e l’utilizzo degli strumenti «segregativi» nei passaggi generazionali. Questo l’argomento del meeting organizzato da Unagraco, Unione nazionale commercialisti ed esperti contabili, che ha preso il via ieri a Fiuggi e che oggi si soffermerà su quello che, per il presidente del sindacato Raffaele Marcello, «è un argomento di grande attualità», soprattutto in questo momento di crisi.
«Intendiamo proporre meccanismi operativi necessari a salvaguardare i patrimoni. È quindi fondamentale esaminare i diversi strumenti finanziari, assicurativi e bancari che permettono di tutelare e proteggere il patrimonio dell’imprenditore. Grande spazio sarà dato allo strumento del trust».
Il convegno di Fiuggi si è aperto con il meeting della componente dei ragionieri commercialisti: «La categoria deve guardare al futuro individuando un nuovo modo di fare politica - conclude il numero uno di Unagraco - che porti a un’accurata selezione della classe dirigente attraverso un processo più democratico». Proprio gli scenari futuri sono al centro del dibattito tra le casse di previdenza privatizzate. La Cassa ragionieri ha da poco concluso la gara per la dismissione del patrimonio residenziale. Ad aggiudicarsela Bnp Paribas Real Estate. «Manterremo comunque una forte presenza nell’immobiliare - assicura il presidente dell’Istituto, Paolo Saltarelli (nella foto) - a garanzia delle future pensioni dei nostri iscritti. Siamo molto soddisfatti dell’andamento della gara. Ciò ha significato la conferma della nostra strategia di valorizzazione del patrimonio mediante la dismissione». I tempi della vendita sono condizionati dalle leggi e dalle verifiche di regolarità edilizia e catastale, ma le operazioni potrebbero essere avviate già entro la fine dell’anno. «Gli inquilini saranno ovviamente gli acquirenti più interessati. Nella gara era previsto un cospicuo punteggio per le iniziative proposte per favorire l’acquisto degli immobili da parte loro».