Tutta la città in maschera per «Zena Carnavao»

Sarà coinvolta tutta la città, quella che ha voglia di divertirsi tra maschere coriandoli, stelle filanti, carri, musica e scherzi di carnevale. L’appuntamento è per sabato pomeriggio dalle 15 alle 19 al Porto Antico, dove oltre duemilacinquecento attori daranno vita a Zena Carnavao. Un’eco brasiliana per unire insieme figuranti, maschere, musicisti, bande, il tutto a piedi, sui carri e sui trampoli. Un grande spettacolo popolare dove il pubblico è atteso a migliaia. Porto Antico e non solo. Il carnevale infatti dilagherà nelle piazze e nelle vie del centro storico, che faranno da cornice a una festa organizzata e realizzata nel segno della solidarietà. Una festa che ha avuto un prologo nei giorni scorsi nei diversi municipi cittadini, chiamati ora a partecipare tutti al gran finale.
Il programma si articola su una serie di iniziative che vanno dal primo festival della canzone di carnevale, il cui inizio è previsto alle ore 15, all’addio al carnevale 2010, alle 19. E nel mezzo un mare di momenti come la grande sfida della bande musicali, il carnevale dei bambini, i cortei in maschera, che attraverso cinque percorsi nei caruggi, confluiranno nel Porto Antico. E poi ancora il concerto di Nour Eddine, le premiazioni dei concorsi (migliore canzone, migliore coreografia, migliore mascherata e carro, premio cernevale). E prima del gran finale, guidati da Re Carnevale e dalla sua Concubina, il corteo dei partecipanti a Zena Carnavao si riunirà sotto il palco di piazzale mandraccio per assistere al concerto de «I Tarumba», gruppo di Tarnatolati Lucani. La direzione artistica della giornata che chiude Genova-Mediterraneo è di Gian Piero Alloisio.