Tutte le attività: spazio, aerei e settore navale

Dallo spazio agli aerei civili e militari, fino alla propulsione navale. Avio è coinvolta in molteplici progetti, in cooperazione con i principali player mondiali. In campo aeronautico civile Avio è partner di General Electric, con una quota del 12%, nel nuovo propulsore GEnx, che in tre diverse versioni sarà impiegato sul Boeing B787, sul Boeing B747-Advanced e sull’Airbus A350. Avio ha invece una quota del 10%, nel SaM146, sviluppato con Saturn e Snecma e destinato ad essere installato sui nuovi velivoli regionali di Sukhoi. In campo militare il programma più importante è quello relativo al motore EJ200 che equipaggia il caccia europeo Eurofighter Typhoon. Avio ha una quota del 21% del consorzio Eurojet che realizza il motore, del quale sono già previste nuove versioni. Particolare soddisfazione deriva dal ruolo ottenuto nel turboelica TP-400-D6, perché l’Italia non ha acquistato il velivolo A400M su cui questo motore sarà montato. La competenza tecnologica della società torinese ne ha però garantito il coinvolgimento con una quota dell’8% e la responsabilità per l’elemento più critico, la trasmissione di potenza più sofisticata al mondo. Altri programmi militari sono relativi al motore F124-GA-200 di ITEC, destinato all’addestratore Aermacchi M-346 e ai motori per i caccia statunitensi F-35 ed F-22. Nel settore navale Avio si è aggiudicata commesse per fornire le turbine della famiglia LM2500+ che equipaggeranno le 27 fregate FREMM destinate a Italia e Francia, mentre nel campo delle turbine industriale Avio ha una quota del 20% nel programma General Electric LMS100. Nel comparto spaziale infine Avio è il socio di maggioranza (70%) di ELV, la società che è contraente principale del nuovo vettore europeo Vega, che effettuerà il primo lancio nel 2007.