Tutte le bugie per far passare la novità

Caro Massimiliano,
Finalmente le locandine dei giornali titolano «Parte la zone blu, scoppiano le proteste». In realtà le proteste dei cittadini erano già iniziate, nel silenzio della carta stampata, anche del nostro Giornale. I cittadini delle zone interessate si stanno già attivando ed organizzando per bloccare questo ennesimo sopruso perpetrato alle loro spalle ad a loro danno. Come ti ho già scritto settimane fa il piano generale della «Blu Area» è il parto di una mente malata e confusa. Basterebbe osservare la divisione in sottozone per rendersene conto. Non solo esso, così come attuato, è in netto contrasto con il codice della strada (in Carignano non sono previsti spazi per la libera sosta, né parcheggi per disabili, né parcheggi per motocicli) Ma, ed è la cosa più grave in assoluto, l'informazione data ai cittadini dal Comune è parziale, inesatta e menzognera. Gli amministratori hanno il diritto di prendere le decisioni da loro ritenute opportune, soprattutto se impopolari, ma essi hanno il dovere di informare in modo trasparente i cittadini. La giunta ha invece scelta una strategia «pubblicitaria», puntando su frasi ad effetto, fumose e prive di reali contenuti. Come se non bastasse la giunta comunale, sia attraverso «Com.GE.» sia attraverso le lettere di infomativa, ha deciso di giocare con la verità, presentanto notizie «vere» singolarmente in contesti dissimili, come se afferenti ad uno stesso scenario; questo, lo si giri come si vuole, significa mentire al cittadino. Questa è la pessima politica di palazzo Tursi. Nell'opuscolo «cassettato» si legge, a firma del signor sindaco: «...garantendo ai residenti una maggior certezza degli spazi di sosta»; ora tutto si può dire della «Blu Area» tranne che agevoli i residenti nella ricerca di un parcheggio, per cui questa è una menzogna palese e gratuita. Caro signor Sindaco, su questo tema, Lei è un gran bugiardo! Nello stesso opuscolo l'assessore Mobilità e Trasporti scrive che «noi tutti, troviamo difficile misurarci con novità. Paradossalmente si preferisce stare peggio che rischiare di essere tentati dal nuovo». Non so se gli abitanti del centro hanno gradito la «pillola» filosofica, sicuramente preferiscono il fosco passato ad un radioso futuro che li vedrebbe, se non cornuti, quanto meno mazziati. La giunta afferma che sono stati creati 900 nuovi posteggi, prendo come vera questa affermazione. Ma dove sono? Nella zona via Corsica, piazza Rocco Piaggio, via San Giacomo ho contato circa 70 posti auto in meno dovuti alla non tracciatura in blu. Non mi risulta che nelle immediate vicinanze siano stati creati nuovi posti auto, anzi, mi è stato riferito che anche nelle zone limitrofe la tracciatura ha ridotto sensibilmente il numero di posteggi. Dove sono i 900 nuovi posti? Sono sotto casa oppure altrove?