Tutte le forme dell’arredamento: Casaidea torna e fa 32

Da oggi al 5 marzo l’ormai storica mostra-mercato sullo spazio abitato

È la più completa rassegna italiana sullo spazio abitato. Stiamo parlando di Casaidea, la cui edizione numero 32 apre oggi alla Fiera di Roma. Un appuntamento irrinunciabile per fare il punto su tendenze e proposte di un settore, quello dell’arredo che, pur in una fase di lieve recessione del fatturato (diminuito del 4,1 per cento nel 2003 e parzialmente recuperato nel 2004 con un timido più 1,8 per cento) rappresenta tuttora una voce prestigiosa del «made in Italy».
Come sempre Casaidea non è solo una mostra mercato nella quale frugare tra i 40mila metri quadri di esposizione, tra gli stand di trecento espositori che propongono i prodotti di 750 aziende, ma l’occasione di discutere e ragionare su come si vada trasformando l’idea di casa (e qui giochiamo con il nome stesso della mostra). Per questo alla tradizionale sezione espositiva si affiancano appuntamenti ed eventi collaterali. Come il tradizionale convegno d’apertura, che oggi dalle 10.30 sarà dedicato al «design caldo»: l’appuntamento, promosso da «Ottagono», dall’ordine degli architetti di Roma e Provincia e dalla Fiera di Roma, prevede gli interventi di Andrea Mazzoli, art director di Casaidea, di Roberto Bosi, presidente della Fiera di Roma, degli assessori alle Attività produttive di Provincia di Roma e Regione Lazio, Bruno Manzi e Francesco De Angelis e di designer e architetti coordinati da Aldo Colonetti.
Altri eventi saranno le mostre «Oltre lo sguardo», dedicata a un oggetto quasi dimenticato ma da riscoprire come il separé; «Orditi in tavola», duetto tra tessuti e oggetti da tavola; «Decor», sull’arte dell’ornamento; «Roma design più»; e il concorso di idee «Dal calore nascosto al design caldo», che si propone di rinnovare il tradizionale termosifone. Tradizionali sono ormai gli «incontri», che permettono ai visitatori di avere consulenze personalizzate gratuite con architetti e, nello «Spazioverde», con giardinieri. Mentre una novità è il corso di mosaico tenuto dal maestro Brando. E poi c’è la mostra vera e propria, che l’anno scorso fu visitata da circa 100mila persone, suddivisa come al solito per settori merceologici e per filosofie (dal contemporaneo alla casa etnica-naturale). E c’è anche un divertente spazio giochi al quale affidare i bambini dai 3 ai 12 anni al costo di 5 euro.
Casaidea. Alla Fiera di Roma da oggi al 5 marzo, tutti i giorni dalle 15 alle 21, sabato e festivi dalle 10 alle 21. Biglietto, feriali euro 7,00, sabato e festivi euro 9,00. Il biglietto consente un secondo ingresso gratuito dal lunedì al venerdì. La biglietteria chiude un’ora prima. Informazioni: www.casaidea.com